www.RADIONDISTICS.com

 

 
Nuclear? No, thanks! - Nucleare? No, grazie!
 

Planning a trip to Sicily?  Then, make sure you won't be feeding the Mafia!

Pizzo-free travel - brought to you by the ADDIO PIZZO's guys
Home   English version   Prodotti Scientifici   Prodotti per le Radiocomunicazioni   Contattaci    

Se hai un interesse scientifico in materia di fisica della radio, visiona questo sito internet nell'ordine consigliato!

Il radiatore elementare

noto anche come

Antenna Errante

ORA, anche disponibile nella
versione MULTIBANDA da 225 Ohm

 

BREVETTO INDUSTIALE n.0001347485 (ITAPA20030020)
Visita www.uibm.gov.it ed immetti Francesco Errante nel campo di ricerca per vedere tutti i miei brevetti, o verifica direttamente sul sito dell'Ufficio brevetti europeo QUI !

Remote device pictured in a typical fan-monopole quick deployment setting

Immagine del prototipo da laboratorio dell'Antenna Errante in una tipica installazione veloce di un ventaglio di monopoli per le bande dei 20, 30, 40, 60, 80 e 160 metri.
NB. Mostrato senza l'involucro impermeabilizzante esterno in ABS.


Banda di lavoro: da 1 a 30 MHz
Potenza RF: 2KW cw


Fai click sulle immagini per ingrandirle

Kit senza radiatore connesso Particolare del dispositivo locale connesso ai cavi Particolare del dispositivo locale Esempio di installazione rapida dell'Antenna Errante Veduta del dispositivo remoto in una tipica installazione rapida di monopoli a ventaglio

 

L'Antenna Errante: cos'é, come funziona e come si é pervenuti alla sua realizzazione.

L'ANTENNA RADIO RICE-TRASMITTENTE MONOPOLARE CON TERRA VIRTUALE

di Francesco Errante

L'Autore, mediante l’uso di un particolare circuito radioelettrico per la soppressione di uno qualsiasi dei due rami di un dipolo aperto a ½ onda, ha precedentemente dimostrato che é possibile rice-trasmettere segnali radio-elettrici di notevole potenza attraverso lo spazio tramite l’impiego di un singolo elemento radiatore/captatore di lunghezza fisica pari ad ¼ d’onda, senza la necessità della presenza di un suo simmetrico (vedi Dipolo Hertziano) e senza la necessità di utilizzare alcun  piano di terra naturale (vedi Antenna Marconi ) od artificiale (vedi antenna Ground-plane) o di radiali o contrappesi elettrici. L’eliminazione della necessità di un riferimento fisico di terra per la corretta polarizzazione di un singolo elemento radiatore/captatore, di lunghezza fisica pari ad ¼ d’onda, é stata raggiunta mediante la  generazione di un nodo di terra virtuale, la cui esistenza é vincolata  al corretto bilanciamento elettrico di un trasformatore, ottenuto sacrificando il 50% dell’energia fornita al sistema.

La presente invenzione elimina del tutto la necessita' di dover sacrificare energia fornita al sistema e cio' e' ottenuto grazie allo sfruttamento del principio fisico stesso del nodo di terra virtuale.

ANTENNA RADIO RICE-TRASMITTENTE MONOPOLARE CON TERRA VIRTUALE - Antenna Errante

La soluzione a questo problema è data dalla possibilità di generare il nodo di terra virtuale, tramite la ricombinazione di due segnali radio-elettrici,  identici  ma in opposizione di fase tra di loro, con  l’impiego di un trasformatore balun(9) ad accoppiamento di flusso, costruito su nucleo in ferrite di forma binoculare, con avvolgimento primario bilanciato, dotato di presa centrale(11) per l’ottenimento di un nodo di terra virtuale che funga come riferimento a potenziale zero per tutto il circuito, attraverso lo chassis conduttivo(10) ed un avvolgimento secondario(13) con impedenza pari a 150 Ohm per l’adattamento diretto al radiatore/captatore(1) di lunghezza pari ad ¼ d’onda. Il trasformatore(9) ed il radiatore/captatore(1) sono le parti essenziali del trovato e costituiscono un’antenna radio-ricetrasmittente monopolare da ¼ d’onda con terra virtuale ed ingresso bilanciato. Allo scopo di rendere tale antenna compatibile con gli attuali standards vigenti in radiotecnica, è stato necessario dotare l’antenna di un’ulteriore  trasformatore partitore-sfasatore(5) capace di effettuare l’adattamento tra la presa d’antenna sbilanciata di tipo coassiale dei rice-trasmettitori convenzionali e l’ingresso bilanciato del trasformatore d’antenna(9). Il nodo di terra virtuale(6), ottenuto sull'avvolgimento secondario del trasformatore(5), e' reso disponibile al circuito mediante lo chassis conduttivo(4). 
Il trasferimento energetico tra i due trasformatori è compiuto mediante l’impiego di due linee di trasmissione coassiali(7) di qualsiasi lunghezza, ma necessariamente identiche tra di loro per mantenere inalterato lo sfasamento tra i segnali da esse condotti.

Sebbene fosse stato possibile adottare qualsiasi valore d’impedenza per il circuito intermedio costituito dal primario del trasformatore(9), dalle linee di trasmissione(7) e dal secondario del trasformatore(5), per comodità, è stato adottato un valore d’impedenza standard di 50 Ohm.

É stata, così, inventata un’antenna radio rice-trasmittente monopolare con terra virtuale e relativo circuito di adattamento ad alta efficienza, che permette di rice-trasmettere nello spazio, segnali radioelettrici di notevole potenza per mezzo di un singolo elemento radiatore/captatore, di lunghezza fisica pari ad ¼ d’onda, posto a qualsiasi livello dal suolo e con qualsiasi inclinazione rispetto allo stesso, senza la necessità di un piano di terra, sia esso naturale che artificiale o  l’ausilio di un bilanciamento fisico e soprattutto senza rilevanti perdite di segnale.

A seguito della pubblicazione degli studi sul comportamento delle linee di trasmissione bilanciate in regime di onda progressiva, viene qui appresso presentata una versione dell'antenna HF monopolare con terra virtuale che utilizza una linea di trasmissione bilanciata bifilare al posto di quelle coassiali.

A variant of the VIRTUAL GROUND HF MONOPOLE ANTENNA using an open wire balanced transmission line - Antenna Errante

E' di vitale importanza che l'impedenza dell'avvolgimento secondario del trasformatore locale(5), l'impedenza della linea di trasmissione bifilare(7a) e l'impedenza dell'avvolgimento primario del trasformatore remoto(9) abbiano esattamente lo stesso valore.

 

Importanza scientifica:

a. L'antenna monopolare con terra virtuale dimostra che é necessario soltanto un singolo elemento conduttore di lunghezza fisica pari ad ¼ d'onda per raggiungere la condizione di risonanza e completa irradiazione.

b. L'antenna monopolare con terra virtuale, grazie alla forma e semplicita' del suo elemento radiante, permette ulteriori investigazioni in materia di fisica delle radio onde. (vedi anche Osservazione Radioscopica)

Vantaggi operativi:

a. L'antenna monopolare con terra virtuale permette di operare full-size con il 50% dell'ingombro di un dipolo.

b. L'antenna monopolare con terra virtuale offre una larghezza di banda caratteristica molto piú ampia delle antenne full-size convenzionali.

c. L'antenna monopolare con terra virtuale offre un'immunita' agli effetti delle capacitá parassite di gran lunga superiore alle antenne full-size convenzionali.

d. L'antenna monopolare con terra virtuale offre un'alta stabilitá del punto di risonanza indipendentemente dalla sua inclinazione e distanza dal suolo.

e. L'antenna monopolare con terra virtuale offre un maggiore immunita' ai segnali fuori-banda, rispetto alle antenne full-size convenzionali.

f. L'antenna monopolare con terra virtuale offre un maggiore immunita' alle cariche ed ai rumori di natura elettrostatica rispetto alle antenne full-size convenzionali.

g. L'antenna monopolare con terra virtuale offre un diagramma di radiazione piú omogeneo e definito rispetto alle antenne full-size convenzionali. conventional full-size aerials.

h. L'antenna monopolare con terra virtuale permette di essere installata in tempi molto piú rapidi di quanto richiesto dalle antenne full-size convenzionali.

i. L'antenna monopolare con terra virtuale offre una migliore compatibilita' ambientale (E.M.I) rispetto alle antenne full-size convenzionali.

Applicazioni:

a. STAZIONI RADIO TERRESTRI FISSE E MOBILI PER IMPIEGHI CIVILI E MILITARI.

b. INSTALLAZIONI RAPIDE, SEGRETE e STRATEGICHE.  

c. SERVIZI DI LOCALIZZAZIONE e SALVATAGGIO.

d. RADIO COMUNICAZIONI NAVALI HF (SHIP to SHIP & SHIP to SHORE), IMPIEGO MARINO, NAUTICA D'ALTURA.

e. AVIAZIONE - ANTENNE HF PER AERONAVI.

f. IMPIEGHI RADIOAMATORIALI DXing ed installazioni su propieta' condominiali.

g. ELEMENTI DI CORTINE d'ANTENNE OMOGENEE

h. LABORATORI di FISICA delle RADIO ONDE.

 

F.A.Q.: posso pilotare 2 o più monopoli simultaneamente, come in una configurazione da dipolo a ventaglio, cosicchè possa coprire diverse bande HF?
RISPOSTA: Si !   Il presente sistema di alimentazione RF con terra virtuale permette di usare simultaneamente tutti i monopoli da ¼ di lunghezza d'onda, necessari ad ottenere una copertura generale dello spettro delle HF, senza la necessità di commutazioni. I monopoli possono essere disposti sia sul piano orizontale che sul piano verticale. Tutto quello che serve é lo spazio.
Ora, anche disponibile nella versione da 225 Ohm per il sistema multibanda HF di Errante

RADIONDISTICS garantisce a vita i propri prodotti

Prezzo al pubblico:
Euro 700,00 +IVA e spese di spedizione.


NB. Il prezzo NON include le linee coassiali gemelle, nè i radiatori che sono, comunque, fornibili su richiesta.

 

RADIONDISTICS garantisce a vita i propri prodotti.

1/4 1/2 3/4 3/2 full size full-wavelength longwire end-fed antenna wire antennas λ/4 λ/2 3λ/4 1λ 3λ/2

Brevetti & Copyright © 2003- di FRANCESCO ERRANTE.

Questo materiale é protetto dalle leggi sul Diritto d'Autore e sulla proprietá intellettuale.
Riproduzione, anche parziale, consentita solo previo consenso scritto dell'Autore.
La detenzione e l'uso di questi documenti, ottenuti mediante qualsiasi mezzo sia esso elettronico, informatico, telematico, fotografico o meccanico e' consentito esclusivamente per uso personale.
Tutti i diritti riservati.

 


All rights reserved. Copyright © 1985- Francesco Errante
www.Radiondistics.com - Tel.(+39) 339.180.1313